Legna da ardere

Presso il nostro negozio sito a San Giovanni Lupatoto, in provincia di Verona, potrai trovare un’ampia scelta di legna da ardere adatta per pizzerie, stufe e camini.

La legna rappresenta l’unica fonte di energia largamente usufruibile, a costo contenuto, che possa essere impiegata per il riscaldamento domestico.

Inoltre, al contrario delle tradizionali fonti fossili, è una fonte rinnovabile e non esauribile; le piante infatti, si rigenerano almeno alla stessa velocità con cui vengono consumate.

La legna da ardere, rappresenta l’unico combustibile ad impatto ambientale neutro in termini di emissioni di CO2 nell’atmosfera, assicurando un riscaldamento efficiente e pulito.

M.C. Ceramiche, si occupa della vendita di legname per la tua stufa, per il tuo camino o per il forno della tua pizzeria a prezzi molto vantaggiosi.

Contattaci per richiedere una fornitura; ci trovi a San Giovanni Lupatoto in provincia di Verona.

Tipologie di legname

La legna da ardere è alla base della cosiddetta economia verde ed il suo utilizzo come combustibile tutela la natura nel rispetto delle prossime generazioni.

Recandoti presso la nostra sede, potrai trovare dell’ottimo faggio, adatto ai forni delle pizzerie, il quale ti verrà consegnato a domicilio. Questo è un legno compatto e pesante; per questo è adatto come combustibile con un buon potere calorico a bruciatura veloce e si può utilizzare per ogni tipo di cottura. Possiede una corteccia grigia e liscia.

Per quanto riguarda i camini e le stufe da casa potete trovare:

  • Cerro: legno duro e pregiato, adatto a mantenere la brace, presenta una corteccia bruno-scura, ruvida e solcata.
  • Carpine: il suo legno brucia lentamente e produce un carbone di ottima qualità. La sua corteccia è liscia e grigio-argentea.
  • Rovere: il suo legno è duro e brucia lentamente. Possiede una resistenza più elevata di quella del faggio e produce brace. La sua corteccia è grigia, solcata e fessurata.

Consigli sull’acquisto di legna da ardere

Il rendimento della legna da ardere dipende dall’origine del legname e dal suo grado di umidità. I tempi di stagionatura determinano il grado di umidità contenuto nella legna; più esso è basso, più efficiente sarà quella legna a riscaldare un ambiente.

Vero è che un pezzo di legno poco stagionato impiega molto più tempo a consumarsi, ma è anche vero che produce poco calore.

Al momento dell’acquisto, è importante scegliere una legna dura e ben stagionata; se vuoi tenere il camino acceso per molte ore, senza gestirlo e senza fiamma viva, potrai abbinare legna stagionata a legna “più fresca”, cioè con un alto grado di umidità.

Inoltre, la sera, combinare un tronco ancora umido ad un paio di piccoli ciocchi stagionati, risulta essere un’ottima strategia per trovare il camino ancora acceso al mattino senza alcun rischio per la casa.

Contattaci per richiedere una fornitura a domicilio.